SALONE DEL GUSTO


Un viaggio nella storia del gelato, del vermouth e del cioccolato, tre simboli di Torino. E' la proposta che il Museo Nazionale del Risorgimento, facente parte del circuito delle Residenze Reali, offre a tutti i visitatori in occasione dell'imminente Salone del Gusto.
Nelle giornate di venerdì 23, sabato 24 e domenica 25 settembre 2016 saranno organizzati tre laboratori a cui seguirà la degustazione delle eccellenze del nostro territorio. L'iniziativa si realizza in collaborazione con la Gelateria Pepino.

Iscrizioni e informazioni presso la biglietteria del Museo.
 
Scegli il tuo laboratorio preferito:

GELATO, venerdì 23 settembre ore 16  (costo 5euro + biglietto di ingresso al Museo)
by Gelati PEPINO dal 1884

Si tratta di un laboratorio con degustazione guidata per scoprire insieme curiosi aneddoti e storici segreti di uno dei prodotti più diffusi e amati da grandi e piccini.
Ad opera della Gelateria PEPINO, fondata a Torino nel 1884 e ad oggi la più antica produzione di gelati d’Europa, la parte storico-didattica nella quale sarà ripercorsa  la storia millenaria di questo prodotto per poi degustare alcuni capolavori gelati come Crema Pepino, Bonet, Fior di Meliga, Caffè e StracciaViola.

 

VERMOUTH, sabato 24 settembre ore 16.30 (costo 10 euro+biglietto di ingresso al Museo)
by Giulio Cocchi

Il Vermouth a Torino, le tappe storiche principali da liquore di corte a ingrediente essenziale nei cocktail dal XIX al XXI secolo. Si assaggeranno diverse tipologie classiche, secondo le ricette di Giulio Cocchi, ed il rarissimo Vermouth Riserva della Venaria Reale. In degustazione troveremo Vermouth di Torino DRY Cocchi Savoy, Storico Vermouth di Torino Cocchi, Dopoteatro Vermouth di Torino Amaro, Vermouth di Torino Riserva della Venaria Reale.

CIOCCOLATO, domenica 25 settembre ore 16  (costo 8 euro+biglietto di ingresso al Museo)
by Odilla Chocolat

Il cioccolato ha radici molto profonde in Piemonte, infatti si hanno tracce della produzione di cioccolato a Torino fin dai primi anni del 1600. Bisogna inoltre tenere in considerazione l’influenza francese sui nostri territori, e la conseguente facilità a reperire le fave: dalle colonie francesi provenivano infatti prelibate varietà della fava del cacao. A tutto ciò vada aggiunto un atro elemento che ha contribuito, nel tempo, a rendere Torino ed il Piemonte in genere terreno fertile per la lavorazione del cacao: la presenza sul nostro territorio di ingenti quantità di campi coltivati a nocciola, e soprattutto l’elevatissima qualità della stessa.
Odilla prende le mosse da questo contesto, e riesce ad affermarsi sul panorama territoriale grazie alla sapienza nello scegliere i migliori cacao dal mondo, le migliori nocciole e a coniugare il tutto in un mix che ha un occhio verso la tradizione ed uno verso la sperimentazione. Da qui nascono alcuni prodotti caratteristici che andremo a degustare come il Godò, il fondente 80% Perù, la Pralina palet d'or, la crema spalmabile con Nocciole tonde gentili trilobate.


Scarica la locandina dell'iniziativa


Telefono +39 011 5621147 Fax +39 011 5624695 info@museorisorgimentotorino.it

INFORMATIVA SUI COOKIE
Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di utilizzo del sito. Continuando la navigazione nel sito senza cambiare la configurazione del tuo browser, potremo ritenere che accetti di ricevere cookie da questo sito.
In ogni caso, se preferisci, puoi modificare la configurazione dei cookie in qualunque momento. Tutti i moderni browser, infatti, ti consentono di modificare tali impostazioni. Abitualmente puoi trovare queste configurazioni nei menu "opzioni" o "preferenze" del tuo browser.
chiudi